Roghi nel Salento (e non solo). Terza e ultima parte: le cause

roghi boschivi salento puglia

Dopo aver analizzato i numeri degli incendi, la comunicazione mediatica main stream, le tecniche di manipolazione linguistica ed aver abbozzato una definizione di rogi scientifici, andiamo a vedere le possibili cause dei roghi. Quelle principali. E vediamo di capire fino a che punto prevale l’accidentalità e dove, invece, subentra l’interesse economico. Dopo un lungo silenzio, … Leggi tutto

Roghi nel Salento e narrazioni tossiche – Continua l’analisi

Roghi nel Salento - ulivo incendiato a Copertino 24 giugno 2021

Segue dalla prima parte. In quest’articolo vediamo di analizzare un aspetto significativo per comprendere il fenomeno dell’aumento dei roghi nel Salento, in particolare di ulivi: la comunicazione mediatica, la quale usa sovente tecniche per eludere la critica, confondere cause e condizioni,  far passare certi concetti. Tuttavia tanto va la gatta al lardo, prima o poi … Leggi tutto

Incendi di Ulivi nel Salento e narrazioni tossiche

incendi ulivi secchi in Salento

Gli incendi in Salento, che da maggio ad oggi (e sicuramente per tutta l’estate) sono un fatto quotidiano, esteso, diffuso, hanno un ché di scientifico o fanno parte della narrazione del gesto incivile di chi getta il mozzicone di sigaretta, oppure del piromane solitario, mezzo matto? Un’analisi, work in progress, che si pone qualche dubbio … Leggi tutto

I muretti a secco Patrimonio UNESCO. E il Paesaggio?

muretti a secco puglia 2

L’UNESCO, nel dicembre 2018, ha iscritto l’arte dei muretti a secco nella Lista del Patrimonio Culturale Immateriale. Ma la tutela dei muretti a secco comporta anche la tutela dell’ecosistema e del paesaggio in cui i muretti a secco sono inseriti? Obiettivo di quest’articolo è dimostrare che l’inserimento dell’arte dei muretti a secco nella Lista del … Leggi tutto

Xylella, le contraddizioni dei reimpianti nel Salento

Esempio di meccanizzazione su superintensivo reimpianti

E’ di pochi giorni fa la notizia che il Comitato Fitosanitario Nazionale ha permesso, per il territorio salentino, i reimpianti di specie arboree che, pure se sono potenzialmente idonee ad essere attaccate dal batterio, si sono dimostrate resistenti. In particolare, si fa riferimento alle piante del genere citrus e della famiglia delle drupacee, ovvero agrumi, … Leggi tutto

La lentezza è umana, la frenesia è piccolo borghese

un simbolo della sottomissione della lentezza della civiltà contadina allo sviluppo senza progresso

Giorni addietro ho saputo della scomparsa di Franco Cassano. Chi lo conosce sa quanto questo grande intellettuale, professore di Sociologia all’Università di Bari, ha scritto, ha detto, ha fatto per il Sud. Quanto il suo pensiero, in passato, sia stato l’avanguardia, parlando di pensiero meridiano, mentre il Sud, più del Nord Italia, si ubriacava di … Leggi tutto

Xylella e Zelus renardii, quando la scienza è incapace

Zelus renardii

2240 visite. Cinque anni di una ricerca scientifica sull’uso dello Zelus renardii come insetto antagonista per la lotta al batterio di Xylella fastidiosa, finanziata con soldi pubblici, per poi scoprire, con una semplice lettura su internet, che l’insetto è totalmente inutilizzabile. Perché si fanno ricerche inconferenti quando basterebbe coinvolgere la comunità scientifica o solo accedere … Leggi tutto

Antitrust, prezzi e speculazioni. Facciamo chiarezza

prezzi alimentari antitrust

Aumentano i prezzi al consumo, secondo l’ISTAT e diverse associazioni di categoria. L’Antitrust indaga. Ma sarà un buco nell’acqua se non cominciamo a capire come funziona il sistema della GDO, i suoi guadagni, le sue speculazioni e non facciamo una franca discussione su chi paga, chi guadagna e chi controlla. Il 7 maggio l’ISTAT ha … Leggi tutto

I cacciatori hanno rotto il cazzo

cartello fondo chiuso divieto cacciatori

1680 visite. I cacciatori sono una categoria odiosa, ma sono protetti dalla politica e dalla legge. I piccoli proprietari terrieri possono tutelarsi, ma al solito la legge rende difficoltosa la tutela e salvaguarda le ragioni della caccia. Non ho mai provato astio verso i cacciatori. Oddio, non mi è mai piaciuta la caccia, odio profondamente … Leggi tutto

Analisi del Piano di rigenerazione olivicola in Puglia

Analizzando il Piano di rigenerazione olivicola della Puglia si nota la volontà di procedere all’accorpamento fondiario, conseguenza dell’espropriazione di fatto delle terre ai contadini e ai piccoli proprietari, realizzando anche in Italia il land grabbing (accaparramento delle terre da parte dei grandi produttori), però utilizzando finanziamenti pubblici e favorendo solo determinati soggetti. A seguito del … Leggi tutto